Carignano del Sulcis

by Alessandra Guigoni
carignano del Sulcis

È un pregiato vitigno a bacca rossa. La DOC “Carignano del Sulcis” è riservata ai vini che
rispondono alle condizioni e ai requisiti stabiliti nel presente disciplinare di produzione per le
seguenti tipologie:
“Carignano del Sulcis” rosso;
“Carignano del Sulcis” rosso riserva;
“Carignano del Sulcis” rosso superiore;
“Carignano del Sulcis” rosato;
“Carignano del Sulcis” novello;
“Carignano del Sulcis” passito.
Le uve devono essere prodotte nell’ambito della regione storica del Sulcis, comprendenti i Comuni
di Calasetta, Carbonia, Carloforte, Giba, Masainas, Narcao, Nuxis, Perdaxius, Piscinas, Portoscuso,
San Giovanni Suergiu, Santadi, Sant’Anna Arresi, Sant’Antioco, Teulada, Tratalias, Villaperuccio.
Siamo nel Sud Ovest dell’Isola, in una zona ricca di vegetazione boschiva, splendide spiagge, isole e
isolotti, cittadine balneari ed ex minerarie, vocata sia per l’allevamento e l’agricoltura sia per il
turismo e i servizi.
Si tratta di un vino che esprime sentori e sapori di grande bontà e finezza, che si può consumare
con tutti i primi e i secondi piatti a base di carne, con determinati pesci, come il tonno rosso, e con
certi formaggi, come il Pecorino romano e il Fiore sardo, entrambi DOP.
Le origini sono misteriose, chi dice sia fenicio, chi di origine spagnola. È in ogni caso un vitigno che
ha scelto i terreni assolati del sud ovest della Sardegna come terra d’elezione per esprimere nei
vini aromi e sapori incomparabili.
Il colore del Carignano del Sulcis è rosso rubino, in varie nuance secondo l’invecchiamento. Al naso
si sentono profumi di frutti rossi, note agrumate, spezie tipo vaniglia. In bocca all’assaggio è
genuino, corposo, con una nota sapida e iodata e tannini fini e vellutati.

You may also like